Milan, senti Deulofeu: «Milano? I mesi più felici della mia vita»

deulofeu
© foto www.imagephotoagency.it

Deulofeu da Barcellona parla del Milan e lo fa a cuore aperto, parole d’amore nei confronti di Milano e della squadra rossonera

Soltanto 6 mesi di storia tra il Milan e Deulofeu, tanto è bastato per far si che il giocatore si “innamorasse” dei colori rossoneri, tanto da esprimere parole veramente piacevoli ed ovviamente interessanti. Deulofeu arrivava lo scorso gennaio in prestito dall’Everton, per rendersi assolutamente protagonista della rincorsa all’Europa League dei rossoneri, conquistata anche grazie ai suoi quattro gol e tre assist. Decisamente forti le parole riservate da Deulofeu al Milan e soprattutto a Milano: «A Milano ho vissuto i mesi più felici della mia vita». Queste le parole del giocatore classe 1994 ai canali ufficiali del Barcellona.

UN RINGRAZIAMENTO SPECIALE-«Grazie al Milan sono maturato, c’è stata anche la nascita di mia figlia, ho ricordi indimenticabili di quella esperienza».

QUANTO FAREBBE BENE AL MILAN- Probabilmente non arrivano a caso le parole di Deulofeu, l’esterno d’attacco nella passata stagione è stato uno dei migliori a servizio di Vincenzo Montella, al Milan oggi manca decisamente un esterno con le sue caratteristiche, le due cose si incastrano alla perfezione, oltre ai problemi riscontrati con la squadra catalana per via dello scarso impiego. Il Milan e i tifosi lo attendono, se dovesse arrivare a gennaio si potrebbe davvero pensare di tornare al 4-3-3 iniziale di Montella.

ED ORA LA JUVE- Con la squadra di Vincenzo Montella, Deulofeu si è messo decisamente in mostra  guadagnandosi di fatto il ritorno al Barça, la squadra dove è cresciuto, che ha deciso di utilizzare la clausola di recompra e riportarlo a casa la scorsa estate. Fino ad ora due gol in 13 presenze coi blaugrana, che settimana prossima affronteranno la Juventus nel quinto turno di Champions League: «Loro sono una squadra molto organizzata. Giocare allo Stadium è complicato, ci sono stato col Milan in campionato e in Coppa Italia, ma il Barcellona può vincere ovunque».

Articolo precedente
buffon donnarummaDa Buffon a Donnarumma, il passaggio (forse ritardato) del testimone
Prossimo articolo
fassone-montella-mirabelliCalciomercato Milan, tre obbiettivi low cost: di necessità virtù