Milan, prendi Wilshere: i rossoneri puntano forte sul centrocampista inglese

© foto www.imagephotoagency.it

Jack Wilshere è l’obiettivo principale del Milan per la linea mediana, l’addio del giocatore all’Arsenal smuove il calciomercato rossonero

Secondo quanto appreso in esclusiva dalla nostra redazione l’addio ufficiale dall’Arsenal di Jack Wilshere ha riacceso gli operatori di calciomercato del Milan che già nelle prossime ore contano di riprendere i contatti con l’entourage del giocatore cercando di convincerlo ad accettare l’offerta rossonera trasferendosi così a parametro zero. Un’occasione di mercato come poche per la dirigenza rossonera che avrebbe, ormai da diversi mesi, individuato proprio nel fantasista inglese l’uomo giusto per rinforzare il centrocampo. Il 26enne britannico ha stregato Gennaro Gattuso nella doppia sfida tenutasi nella scorsa Europa League che l’avrebbe già indicato come primo nome nella sua personalissima lista da recapitare a Massimiliano Mirabelli. Oltre al Milan però l’operazione Wilshere affascina anche altri club tra cui JuventusEverton, Newcastle e Wolverhampton. 

WILSHERE AL MILAN – L’ostacolo principale per il Milan è però è l’ingaggio percepito da Wilshere attualmente ad oltre 4 milioni di sterline, la dirigenza rossonera sarebbe disposta ad offrire 5,5 milioni di euro ma l’impossibilità di conoscere, ad oggi, il futuro del Diavolo in Europa impone agli uomini di mercato milanisti di muoversi con cautela. È certo però che Wilshere rappresenti il profilo ideale per rinforzare la linea mediana del Milan e l’occasione di prenderlo a parametro zero ingolosisce ulteriormente Massimiliano Mirabelli e Gennaro Gattuso. Nella passata stagione, l’ultima con la maglia dell’Arsenal, il 26enne inglese ha collezionato 40 presenze totalizzando 2 reti e 7 assist ritagliandosi però un ruolo fondamentale all’interno del centrocampo Gunners sotto la guida di Arsene Wenger.

Articolo precedente
europa leagueEuropa League, una buona notizia per il Milan: l’Atalanta è stata sorteggiata per i preliminari
Prossimo articolo
NiangRussia 2018, Niang eroe del Senegal: quale sarà il suo futuro?