Milan, ipotesi riduzione stipendi per i giocatori dopo l’emergenza Coronavirus

Donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Anche per il Milan, come per le altre squadre di Serie A, prende forma l’ipotesi riduzione stipendi per i calciatori

Per combattere il pesante passivo che sta colpendo l’intera Serie A a causa dell’emergenza coronavirus che ha colpito l’Italia, le società di Serie A avrebbero proposto al Governo la riduzione degli stipendi dei calciatori (“inadoperati” a tempo indeterminato) prendendo parte ad un tavolo negoziale con l’AIC per trovare una soluzione che possa essere concordata con il sindacato degli atleti coinvolti.

Il passivo complessivo per tutti i club di Serie A dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 milioni di euro, una cifra pesantissima che obbligherà Governo e federcalcio a trovare una posizione condivisa per risollevare le sorti dei rispettivi bilanci.