Milan Inter 0-3, le pagelle rossonere: un pomeriggio terribile

© foto Donnarumma, pomeriggio da dimenticare - foto Image Sport

Naufragio rossonero nel derby contro l’Inter; difficile trovare prestazioni positive in un pomeriggio da dimenticare al più presto

Il Milan crolla nel derby al cospetto di un’Inter capace di sbloccarla subito e obbligando i rossoneri ad una lunga rincorsa mai concretizzata nonostante i 5′ di grande pressione ad inizio ripresa. Queste le pagelle rossonere di Milan-Inter:

Donnarumma 5,5 Disinnesca su Perisic e Lukaku, si arrende anche lui a Lautaro.

Calabria 4,5 Indeciso se coprire Kjaer su Lautaro o andare su Perisic, resta a metà strada e l’Inter non perdona.

Kjaer 4,5 Esattamente come nella gara d’andata, Lautaro lo mette in grande difficoltà.

Romagnoli 4,5 Non sarà mai in grado di tenere Lukaku sulla corsa in campo aperto e il belga fa un gol e un assist.

Theo Hernandez 5,5 Intraprendente, va anche vicino al gol ma alla fine è Hakimi a risultare più decisivo.

Tonali 5,5 Gironzola per il campo, i compagni che raramente lo cercano, prova ad andare alla conclusione ma non ha fortuna (dal 67′ Meité 6 Entra quando ormai i giochi sono fatti e non ha un gran lavoro da sbrigare).

Kessié 5 Si trova troppo spesso preso in mezzo nella morsa tra Brozovic e Barella senza riuscire ad imporre la sua fisicità.

Saelemaekers 5 Dovrebbe aiutare Calabria nel contenere Perisic sulla corsia ma il croato fa il bello e il cattivo tempo (dal 67′ Rafael Leao 5,5 Forse sfiduciato per la panchina, forse sfiduciato perché entra sullo 0-3, fatto sta che non riesce a combinare nulla di particolare).

Calhanoglu 4,5 Così come a La Spezia, il numero di tocchi sbagliati è imperdonabile per uno come lui.

Rebic 4,5 Non riesce a fare filtro, né a fare l’attaccante aggiunto che entra da sinistra e fa male alle difese.

Ibrahimovic 5,5 Prova a suonare la carica ma Handanovic si supera due volte (dal 75′ Catillejo sv).

All. Pioli 4 Sconfitta senza appello, si conferma la statistica secondo cui il Milan non è in grado di ribaltare le partite quando passa in svantaggio.

INTER (3-5-2): Handanovic 7; Skriniar 7, De Vrij 7, Bastoni 7; Hakimi 6,5 (dall’83’ Young sv), Barella 7,5 (dall’86’ Vidal sv), Brozovic 7, Eriksen 5,5 (dal 78′ Gagliardini sv), Perisic 7 (dal 78′ Darmian sv); Lukaku 7, Lautaro 8 (dal 78′ Sanchez sv). All. Conte 7.