Laxalt, la Spal ci pensa: a Ferrara farebbe comodo

laxalt
© foto www.imagephotoagency.it

Laxalt nel mirino della Spal dopo l’affare sfumato con il Newcastle, data la chiusura del mercato inglese. Il Milan ci pensa

Laxalt non andrà al Newcastle. Le due società non hanno trovato l’accordo e lo stesso giocatore non sembrava convinto dell’operazione. Con la chiusura del calciomercato inglese (solo in entrata), il Milan perde un potenziale acquirente per il terzino uruguayano. In rosa rimangono ancora 4 esterni sinistri di difesa: Ricardo Rodriguez, Theo Hernandez, Strinic e lo stesso Laxalt.

Maldini e Boban devono trovare una sistemazione agli ultimi due per evitare inconvenienti di spogliatoio a Giampaolo. È ormai palese che il posto da titolare se lo contenderanno lo svizzero e il neo arrivato dal Real Madrid, con quest’ultimo leggermente avanti nelle gerarchie ma acciaccato per l’inizio di campionato (probabilmente salterà l’Udinese). La dirigenza nei prossimi giorni proverà a riaprire i dialoghi con il Torino e a puntare sull’intermediazione di Jorge Mendes per cercare nuovi acquirenti.

ED ECCO LA SPAL- Secondo quanto riferito da Sky Sport la Spal, dopo l’infortunio di Fares, avrebbe messo nel mirino Diego Laxalt. Quest’ultimo è stato oggetto di discussione anche tra Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, e i dirigenti rossoneri, nella giornata di ieri a Casa Milan.

LA RICHIESTA DEL MILAN- Il Milan chiedeva almeno 15 milioni di euro,qualche settimana fa, per il terzino sinistro che in quest’ultimo anno non ha sicuramente convinto dirigenza e tifosi ma ad una cifra attorno 8-10 milioni, in Serie A, riuscirebbe a trovare diverse squadre pronte ad accoglierlo. Si è parlato dell’interesse da parte del Torino di Mazzarri che cerca un secondo Ansaldi ma anche un titolare per via delle doppie competizioni, l’Atalanta per un discorso simile al Toro, lo Zenit, ed ora la Spal, come sopra riportato.