Inter-Milan sarà anche Perisic vs Suso: il derby si gioca sulle fasce

suso
© foto www.imagephotoagency.it

Perisic arriva al derby non al massimo della forma ma con 3 assist all’attivo contro il Milan. Suso. invece, è al top per passaggi vincenti e prestazioni

Milan e Inter si incontreranno per 169esima volta in campionato domenica sera a San Siro e molto probabilmente la maggior parte del gioco, per come sono strutturate le squadre, passerà dalle fasce. Da una parte per i nerazzurri ci sarà Ivan Perisic mentre da quella opposta per la squadra di Gennaro Gattuso giocherà sicuramente Suso. Difficilmente i due giocatori si troveranno faccia a faccia ma entrambi sono fondamentali per le dinamiche delle rispettive formazioni. Il croato arriva da un momento non proprio positivo mentre lo spagnolo ha da poco ritrovato la via del gol con la doppietta al Sassuolo. Saranno loro a dover dare i palloni giusti a Mauro Icardi e Gonzalo Higuain, altro scontro decisivo per questo derby. Perisic arriva alla sfida contro il Milan due gol e due assist in otto presenze ma sembra risentire ancora delle fatiche del Mondiale di Russia 2018. D’altronde il centrocampista in carriera ha spesso dimostrato di essere piuttosto altalenante dal punto di vista delle prestazioni.

Suso, al contrario, ha segnato 2 gol in 7 partite giocate ma è anche il miglior assistman della Serie A e dei maggiori campionati europei con 6 passaggi decisivi all’attivo. Lo spagnolo ha ritrovato anche la maglia della sua Nazionale e in carriera ha già segnato 3 reti all’Inter, una delle sue vittime preferite. Suso ha confermato che farebbe di tutto per Gattuso e che farà il possibile per cercare la vittoria, pur ammettendo che la squadra di Luciano Spalletti ha qualcosa in più dei rossoneri. Perisic ha colpito il Milan in una sola occasione ma può contare su tre assist nelle stracittadine. Il derby si giocherà quindi anche tra i due esterni d’attacco e l’aspetto più curioso è che in estate avrebbero potuto essere compagni di squadra.

Articolo precedente
CutroneIl Chelsea di Sarri ha messo Cutrone nel mirino per gennaio
Prossimo articolo
Arrigo SacchiSacchi: «Il Milan può vincere il derby puntando sul collettivo»