Gasperini scatena una bufera in Serie A, qualcosa non torna

© foto www.imagephotoagency.it

Le frasi di Gasperini sembrano rievocare i fantasmi di calciopoli. La critica è sulle designazioni arbitrali

Le ultime dichiarazioni di Gianpiero Gasperini rischiano di creare una vera e propria bufera in Serie A. Alla vigilia della sfida decisiva per l’accesso diretto all’Europa League, il tecnico ha lancia un’accusa al sistema di designazione arbitrale: «Pairetto durante la partita col Genoa mi aveva minacciato che ci saremmo rivisti a Roma dicendomi ‘Non saranno concessi questi comportamenti’. Non so come potesse sapere che il Var in casa della Lazio l’avrebbe fatto lui» – sono le parole del nerazzurro.

Insomma per Gasperini ci sarebbero ancora delle questioni irrisolti sui metodi di scelta dell’arbitro e degli assistenti. La designazione avviene settimanalmente quindi Pairetto non poteva essere al corrente di alcune informazioni relative alla partita successiva. Le dichiarazioni hanno già suscitato un clamore mediatico con commenti che citano Calciopoli: «Siamo tra le squadre che ha preso meno ammonizioni di tutte, ho letto la terzultima. Su 56, due per proteste, una a dicembre e l’altra ad aprile. Per me è fondamentale che i giocatori si rivolgano all’arbitro nei modi corretti. Io invece sono stato squalificato col massimo della pena, in vista di una partita fondamentale, per un episodio sul Var di cui non si è accorto nessuno. Fermi lì ad aspettare dei minuti in campo per una cosa che non esisteva: eventualmente saremmo dovuti rientrare dagli spogliatoi per un rigore contro» – ha detto il tecnico dell’Atalanta.

Articolo precedente
StrinicStrinic non si espone sul mercato, ma accusa la Sampdoria
Prossimo articolo
Stampa RassegnaLa rassegna stampa del 13 maggio 2018