Da Mané a Firmino: ecco i migliori talenti scoperti da Rangnick

Rangnick
© foto Ralf Rangnick, in pole per la panchina del Milan

Ralf Rangnick è il nome del futuro scelto da Gazidis per il Milan: ecco i migliori talenti scoperti dal tedesco in carriera

Ralf Rangnick è la scelta di Gazidis per il futuro del Milan: è lui infatti l’indiziato scelto dall’amministratore delegato rossonero per prendere in mano il progetto tecnico del Diavolo e rilanciarlo. Per chi, comprensibilmente, non conoscesse Rangnick, ecco un breve opuscolo. Allenatore ma non solo, Ralf Rangnick è nel calcio da diversi anni e ha ricoperto anche il ruolo di dirigente sportivo. Il Diavolo infatti potrebbe assumerlo inizialmente solo in questo ruolo, per poi fare di lui un vero e proprio manager all’inglese, one man show al comando dell’area tecnica. In ambito di giovani Rangnick è sicuramente esperto. Ecco alcune delle sue migliori scoperte.

MANE’ – Nel 2012 il dirigente tedesco lo portò al Salisburgo per soli 4 milioni di euro. Inutile aggiungere altro, in quanto tutti sappiamo l’esito della carriera del senegalese. Dopo essere esploso in Austria infatti, la consacrazione è arrivata con il passaggio al Southampton per 23 milioni di euro. Oggi Mané è uno dei migliori talenti del Liverpool campione del mondo.

NABY KEITA – Rangnick ha pescato il talento guineano addirittura dalla seconda divisione francese, ai tempi i cui militava nell’Istres. Pagato solo 1,5 milioni di euro nel 2014, Keita fu venduto al Liverpool per 60 milioni di euro, dopo essere passato al Lipsia per circa la metà della cifra investita dai Reds.

ROBERTO FIRMINO – Tra il 2006 e il 2011 Rangnick allenò l’Hoffenheim. Proprio in quest’ultimo anno dalla Tombense arrivò Firmino per soli 4 milioni di euro. In tre anni in Germania il brasiliano lasciò il segno, a tal punto da venire acquistato dal Liverpool per 41 milioni di euro.

TIMO WERNER – Ultimo affare che vi citiamo è quello relativo a lui. Il Lipsia lo acquistò dallo Stoccarda per soli 10 milioni di euro. Ad oggi Werner, 23 anni, è uno dei talenti più fiorenti del calcio tedesco e il suo valore di mercato supera i 70 milioni di euro.