Coppa Italia, Scaroni non ci sta: “Scelta discutibile”

Scaroni
© foto Paolo Scaroni, presidente del Milan

Il presidente del Milan non gradisce la soluzione di giocare due partite in tre giorni per decidere la Coppa Italia

La notizia dell’ufficialità della ripresa della Serie A è ancora fresca ma già fioccano le polemiche. Nello specifico, è il presidente del MilanPaolo Scaroni, a sollevare delle perplessità in merito alle modalità di svolgimento della Coppa Italia.

Le semifinali di ritorno il 13 giugno come prima partita post lockdown e poi la finale prevista quattro giorni dopo, il 17, non sembrano la soluzione giusta per il presidente rossonero, come riferito all’Ansa: «Comprendiamo il valore di poter offrire a tutti gli appassionati partite di qualità dopo mesi di lockdown, ma, sotto il profilo sportivo, troviamo discutibile assegnare un trofeo importante come la Coppa Italia con due partite in tre giorni e con le squadre in campo dopo oltre tre mesi di fermo».