Calciomercato, Pinamonti 18 milioni? Allora Cutrone ne vale 40!

Cutrone
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Pinamonti per 18 milioni al Genoa, Milan guarda come fa l’Inter e non svendere un patrimonio come Patrick Cutrone

Ufficiale il trasferimento di Andrea Pinamonti dall’Inter al Genoa, il club ligure, che l’anno scorso ha acquistato per poco meno di 5 milioni di euro Piatek per rivenderlo poi pochi mesi dopo a 35 al Milan, si è oggi resta protagonista di un’operazione forse un po’ meno fruttuosa: 18 milioni per il cartellino di un classe ’99 autore di 27 partite, 5 gol e 3 assist nella passata stagione.

Una valutazione tutto sommato non così fuori mercato se si considerano le follie recenti (vedi Mandragora 20 milioni) soprattutto visto che Pinamonti ha ancora 20 anni e tutta una carriera e potenzialità ancora da esplorare. Ciò che però lascia sbigottiti è il paragone con quanto richiesto dal Milan per Patrick Cutrone (21) che dopo due stagioni al Milan ha saputo mettere a segno 27 gol e 6 assist in 4600 minuti giocati venendo però valutato dalla società di via Aldo Rossi 25 milioni di euro. Sette milioni in più del collega Pinamonti che, al contrario di Cutrone, deve ancora dimostrare tanto se non tutto mentre Cutrone quei gol non solo gli ha fatti ma indossando una maglia pesante e calcando il manto erboso di uno stadio che, a detta di tutti, fa tremare le gambe anche ai veterani. Il Milan, a prescindere da bilanci e futuri settlement agreement con la Uefa, deve tornare a tenere alta la guardia e la valutazione del proprio patrimonio tecnico per non correre il rischio, in futuro, di tornare punto e a capo ma senza neanche un’anima rossonera da cui ripartire.