Borriello riparte da Ibiza: «Ho fatto la storia del calcio italiano, qui per scelta di vita»

borriello
© foto www.imagephotoagency.it

Marco Borriello riparte dalla terza Liga spagnola, giocherà nell’Ibiza. Il centravanti ex Milan ritiene di aver fatto la storia del calcio italiano

Torna a parlare Marco Borriello, l’ex centravanti di Milan e Roma che oggi ha deciso di ripartire dall’Ibiza club di terza divisione spagnola, ha così parlato intervistato da il Corriere della Sera: «Qui posso andare a farmi un bagno anche dopo l’allenamento – dice Marco Borriello – ma ho scelto Ibiza non solo per questo chiaramente. Nascerà un nuovo stadio con hotel annesso, un centro sportivo. La squadra è forte, il presidente ha idee e vuole investire. Si chiama Amedeo Salvo, è l’ex numero uno del Valencia».

IBIZA SCELTA DI VITA – «La società vuole diventare un veicolo in più per lanciare il marchio dell’isola nel mondo. Dieci anni fa ho comprato qui, questa è la mia casa – ha detto al Corriere della Sera -. Mi aveva chiamato anche qualche club di A, molti di B. Poi è arrivata questa offerta e ho sentito le vibrazioni giuste. Si tratta di una scelta di vita e di grandi progetti, vedrete che sorpresa». 

IL CALCIO ITALIANO – «Non è una questione di quattrini. Ho ricordi bellissimi del calcio italiano, ho dato emozioni ai tifosi di Genoa, Cagliari, Milan e tante altre maglie. E loro hanno regalato a me tante emozioni. Ho fatto la storia del calcio italiano, ora voglio fare la storia del calcio spagnolo. Fidatevi, qui ci sono le premesse. Un altro italiano qui con me? Ci sarà un altro grande colpo, ma non posso aggiungere altro». 

La campagna acquisti dell’Ibiza potrebbe non fermarsi all’arrivo di Marco Borriello, tra i nomi più quotati c’è quello di Antonio Cassano, anche lui ex Milan, mentre a livello dirigenziale potrebbe toccare ad Adriano Galliani a cui verrebbe insignito un ruolo però prettamente onorario.

Articolo precedente
Milan, il resoconto del cda: niente ansia per le sanzioni Uefa. Milan China un flop
Prossimo articolo
Abate CutroneMilanello, Gattuso prova Abate sulla destra. Al centro esordio per Caldara