Bakayoko-Kessié: Pecoraro chiede la prova TV, ma le conosce le regole?

© foto Twitter

Il procuratore della Figc Pecoraro ha richiesto la prova TV per Bakayoko e Kessié peccato che non possa essere applicata

Di questi tempi parlare di calcio giocato è diventato praticamente impossibile. Fanno più notizia gesti extra campo come lo sfottò, certamente evitabile, di Bakayoko e Kessié nei confronti di Acerbi dopo il fischio finale di Milan-Lazio. Il procuratore federale della Figc, Giuseppe Pecoraro, ha richiesto la prova TV per due giocatori rossoneri e il sottosegretario con delega allo sport Giorgetti ha chiesto addirittura una punizione esemplare. Per quanto riguarda la questione della prova TV, Bakayoko e Kessié rischiano teoricamente qualche turno di squalifica peccato però che non possa essere applicata per questo tipo di situazioni.

La prova TV infatti viene utilizzata solo per episodi riconducibili a condotta violenta, blasfemia e simulazioni/falli di mano su gol o espulsioni di un avversario. I tifosi milanisti possono quindi stare tranquilli. Curioso invece come la rissa nel post partita, in cui Patric ha cercato di colpire Kessié con un pugno, iniziata dai giocatori della Lazio non meriti tutta questa attenzione.