Suso, ora la Fiorentina ma per Giampaolo è inamovibile

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Suso corteggiato dalla Fiorentina ma per Giampaolo è un titolare inamovibile, il tecnico crede in lui e difficilmente lo farà partire

Suso sembra ormai del tutto rigenerato dalla nuova posizione in campo e dalla fiducia di Giampaolo, un’iniezione di energia positiva che ora rischia di creare qualche imbarazzo in squadra ed in società. Il calcio estivo, come sappiamo, non pone le basi per cantare vittoria ma le buone prove mostrate in questo precampionato lasciano ben sperare per la stagione, l’ultima contro il Feronikeli, goal a parte, una presenza determinante come sottolineato anche dal tecnico rossonero. Le intenzioni sembrerebbero ormai quelle di trattenere lo spagnolo a meno di offerte clamorose ma più passa il tempo e più ci si avvicina al debutto in campionato.

ORA LA FIORENTINA- Secondo quanto riportato da Gazzetta dello sport, nelle ultime ore si sarebbe fatta avanti la Fiorentina, dunque potrebbe essere il primo grande colpo dell’era Commisso. La rosea parla di una trattativa tra Joe Barone e Daniele Pradè, aperta dal procuratore Alessandro Lucci. Questo, nonostante le parole Giampaolo dopo l’amichevole con il Benfica, il quale parlava di un fuoriclasse da tenere assolutamente. Fiorentina che segue le orme di Roma e Lione, club che tutto sommato non hanno spinto particolarmente per chiudere la trattativa.

CONCLUDERE CON CORREA- Correa? La trattativa non è mai tramontata ed il Milan farà di tutto per arrivare al giocatore, se non altro per la necessità di trovare una seconda punta ideale per affiancare Piatek, “assente” ingiustificato in Kosovo, con altri 45 minuti da smarrito. Correa in questo momento rappresenta  il giusto rinforzo anche dal punto di vista caratteriale, poiché è inquadrato come un leader. Suso? Giampaolo, come detto, vorrebbe tenerlo, mentre in società, fa sapere La Gazzetta dello Sport, lo vedono come sacrificabile. Chissà se dopo la gara di ieri lo sarà un po’ meno o forse un po’ di più, proprio in virtù di una maggiore considerazione economica.