Suso: l’enigma è ormai risolto. Per Giampaolo deve restare

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Il mistero che aleggiava sulla testa di Suso è ormai quasi risolto: le parole di Giampaolo di ieri sanno di conferma. Fuori dal mercato?

Fino a ieri sera il futuro di Suso era un mistero ancora tutto da scoprire. In un articolo, sempre della giornata scorsa, abbiamo analizzato l’enigma che aleggiava sia nella testa dell’andaluso che di Giampaolo e in quella dei dirigenti del Milan. Da un lato la volontà della società di far cassa contando sul fatto che lo spagnolo avesse una clausola rescissoria alta (40 milioni di euro) e dall’altra il desiderio del neo-tecnico di poter ancora contare su di lui essendo estasiato dalle doti e qualità ammirate in ritiro e in ICC.

La partita di ieri è stata decisiva

Il match di ieri sera a Cardiff contro il Manchester United è stato l’ultimo tassello per Giampaolo che li ha permesso di confermare quanto avesse detto a Malpensa il giorno della partenza per gli States. A conferma di tutto ciò, al termine dell’incontro poi perso ai rigori contro i Reds, il neo-tecnico ha blindato da solo Suso «È un fuoriclasse, un giocatore forte e non si discute. L’ho detto a lui e l’ho detto al club. Non è un problema, i giocatori forti li dobbiamo tenere» risolvendo l’enigma che sino alla giornata scorsa capeggiava a Casa Milan. Ora la dirigenza dovrà per forza dare ascolto a Giampaolo e cercare di non vendere l’andaluso e magari virare su qualcun altro in uscita. Voi cosa fareste? Dareste retta all’allenatore o cedereste Suso?