Connettiti con noi

News

Pioli Milan: psicologo, gestore e valorizzatore, il Diavolo cresce

Pubblicato

su

Pioli Milan: psicologo, gestore, ma anche capace di esaltare il talento dei suoi: le prossime sfide sono con Tonali, Leao e Brahim Diaz

Stefano Pioli ha inciso sulla formazione e valorizzazione del talento dei suoi giocatori. Ad oggi i rossoneri sono molto più preziosi, e costosi, rispetto a quando sono arrivati.

Calabria e Theo Hernandez sono diventati punti fermi con il tecnico milanista: il primo ha riconquistato l’azzurro dopo essersi imposto come titolare indiscusso della fascia destra del Diavolo; il francese scartato dal Real Madrid per soli 20 milioni ha debuttato in Nazionale e ha letteralmente fatto innamorare i suoi tifosi (valore del cartellino triplicato).

Anche Rebic è uno dei primissimi rivalutati: anonimo nei suoi primi mesi al Milan, è diventato determinante per la conquista dell’Europa League nella prima stagione alla guida dell’allenatore, e un attaccante affidabile in zona gol per riprendere la Champions a maggio scorso.

E poi c’è lui, il Presidente Kessie: 13 gol in 37 partite lo scorso anno, vice capocannoniere dei rossoneri e oggetto mercato di molti top club europei. Da 28 milioni a 70-80. Il club è al lavoro per trovare l’intesa per il rinnovo di contratto.

All’appello ora mancano solo Diaz, Tonali che hanno già dimostrato ottime basi di miglioramento e Leao. Lo riporta l’edizione della Gazzetta dello Sport.