Piatek fa fatica con Giampaolo: ecco il motivo del suo calo di rendimento

Piatek
© foto www.imagephotoagency.it

Piatek in difficoltà in questo avvio di stagione: il motivo è il movimento di palla di Giampaolo che cozza con le caratteristiche del polacco

E’ ormai oggettivo che l’avvio di stagione di Krysto Piatek è stato a dir poco deludente, il centravanti polacco è ancora a secco di gol e non sembra essersi adattato al meglio al calcio fatto di rapide verticalizzazioni di Marco Giampaolo. È proprio con questa tipologia di gioco che il calcio di Piatek sembra cozzare profondamente: sia al Genoa che nei sei mesi al Milan sotto Gattuso il “cecchino” si è sempre destreggiato in un sistema fatto di movimenti di palla in orizzontale fatto di sovrapposizioni sulle fasce e frequenti cross in mezzo.

Piatek, centravanti “orizzontale”

Il gioco in verticale di Giampaolo è dunque apparso per Piatek difficile da digerire: il centravanti polacco non possiede né una velocità dirompente sul lungo né ancora i movimenti adatti a farsi trovare pronto alle spalle dei difensori avversari; un deficit che il numero 9 rossonero sta cercando di appianare in allenamento a Milanello lavorando sempre con maggior rigore alla sintonia con Suso e con il compagno di reparto.

Il dato che conferma la difficoltà

Salta infatti in maniera lampante agli occhi la statistica che vede Piatek capace di capitalizzare con una manovra verticale suolo cinque delle 30 reti messe a segno nella passata stagione. Un dato allarmante ma che non pregiudica la straordinaria qualità offensiva del centravanti polacco che sente gravosa l’assenza da gol in questa stagione ma che, e questo è certo, il gol ce l’ha nelle vene.