Connettiti con noi

HANNO DETTO

Giuffrida: «Mirante Milan? Ecco come è nata la trattativa»

Pubblicato

su

A margine dell’Assemblea Straordinaria A.I.A.C.S.-Assoagenti, Valerio Giuffrida ha svelato i retroscena della trattativa per Mirante

A margine dell’Assemblea Straordinaria A.I.A.C.S.-Assoagenti, Valerio Giuffrida ha svelato ai microfoni di Calciomercato.com,  i retroscena della trattativa per Mirante. Ecco le sue parole:

MIRANTE – «Non c’erano stati contatti in precedenza, è successo in modo inaspettato. Una casualità negativa per il Milan per l’infortunio di Maignan, ma positiva per Mirante che sognava da tempo di giocare in rossonero. Com’è nata? C’è stato un incontro casuale in sede del Milan, e dieci minuti prima è arrivata la notizia dell’infortunio a Maignan»

PIOLI – «E’ naturale che si parli del suo contratto, ma non forziamo le cose e lasciamole evolvere in maniera normale. Non ci si aspettava una crescita così esponenziale, ma allo stesso tempo Stefano mi ha detto che è graduale. E speriamo che duri ancora a lungo, che siamo solo a metà strada»

CONTRATTI IN SCADENZA – «La posizione della nostra agenzia è quella di sostenere il sistema anche da un punto di vista economico: non dissanguarlo portando contratti alla scadenza in maniera controproducente per i giocatori ma anche per noi agenti, perché se il sistema dissangua veniamo penalizzati tutti».

ICARDI – «Quest’anno decorreranno i due anni da quando il giocatore è andato all’estero, i club che lo vorranno prenderlo potranno beneficiare del Decreto Crescita; e in un momento storico come questo penso che possa essere utile. Gli attimi prima del trasferimento a Parigi? Sono stati concitati, la chiamata definitiva è arrivata in tarda serata il giorno prima della fine del calciomercato e per questo sono stati momenti emozionanti».