Milan, via Gattuso: crollano le certezze di molti titolari

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Milan senza Gattuso, alcuni giocatori tra i titolari ora iniziano a riflettere sul proprio futuro, tutto dipenderà dalla volontà del nuovo tecnico

Milan al capolinea, sia per quanto riguarda la stagione in corso che per il lavoro di Gattuso, terminato con la quinta posizione in classifica, le dimissioni e le lacrime di molti giocatori. Lacrime vere, dettate da un rapporto pulito e sincero, alcune invece dall’improvvisa paura di perdere la certezza del posto da titolare che gli era stata attribuita. Ancora non si sa chi sarà il nuovo tecnico, di sicuro la società rossonera in questo momento si trova in guai enormi, senza allenatore, senza direttore tecnico, senza Champions e con un mercato da fare senza soldi, o meglio, con ampi margini di spesa imposti dalla Uefa. 

IL TECNICO- Partendo dalle basi, ovvero dal futuro tecnico, nella giornata di oggi le maggiori testate nazionali danno ampio spazio a Simone Inzaghi, mentre Sarri è visto molto più vicino alla Juventus che lo seguirà a Baku nella finale di Europa League. Gasperini rimarrà all’Atalanta mentre Giampaolo spera nella chiamata imminente.

IL DIRETTORE TECNICO- Via Leonardo dimessosi dall’incarico, Gazidis vorrebbe affidare a Maldini il ruolo dell’ex collega, intanto che campione rossonero ci pensa, la posizione rimane scoperta e tutto lascia presupporre che, dati i tempi, Gazidis chiederà presto una risposta perchè come detto che tanto da fare durante l’estate.

MERCATO E UEFA- Fuori dalla Champions non rimane che l’Europa League, a patto che la Uefa non decida di escludere il Milan esattamente come l’anno scorso. Questa volta però la società potrebbe accettare l’esclusione e concentrarsi solamente sul campionato, previo mercato di massa. Questo vuol dire che il Milan dovrà prima chiudere il discorso allenatore e poi studiare insieme un piano per la prossima stagione che preveda la conferma dei titolari, l’acquisizione di alcuni rinforzi necessari e la costruzione di una panchina forte a garantir sostegno. 

I TITOLARI TREMANO- Durante questa stagione ma anche nella scorsa, Gattuso ha dato spazio a molti giocatori pur non ricevendone il massimo dal punto di vista delle prestazioni. Questo ha causato la perdita di molti punti, come detto, anche e soprattutto per una panchina molto corta che non dava nessuna garanzia. Ora senza il tecnico, crollano anche le certezze di molti giocatori, i quali non sapranno se verranno confermati oppure messi sul mercato.

IL SALUTO DI SUSO AL MISTER- “Uomo vero, leader e capogruppo. Grazie a te ho capito tante cose ma soprattutto cos’è il Milan. Sei speciale mister, buona fortuna. Suso”. Queste le parole dello spagnolo sui social, lui che spesso, pur non essendo in condizione, si è ritrovato comunque a giocare, fornendo prestazioni non alla sua altezza, per poi riprendersi nel finale, quando ormai era troppo tardi.