Connettiti con noi

News

Milan: la concretezza sottoporta continua a latitare

Pubblicato

su

Il reparto offensivo è il vero tallone di questo Milan che sviluppa bene ma fa una tremenda fatica a trovare la via della rete

36 reti segnate in 29 giornate di campionato; questo è lo score realizzativo del Milan in questa Serie A; un problema che la squadra di Stefano Pioli si porta appresso da tempo ma che, nella partita di Ferrara, ha mostrato la sua criticità.

Contro la Spal, i rossoneri hanno calciato 39 volte verso la porta, centrandola solo in 9 occasioni. Ma al di là del freddo dato statistico, ciò che balza agli occhi anche ad un osservatore distratto è come la squadra abbia ormai uno sviluppo del gioco fluido ed anche gradevole a tratti ma, quando arriva il momento dell’ultimo passaggio, della rifinitura o della determinazione sottoporta, manca sempre qualcosa. Lo accennavamo già dopo la sfida contro il Lecce, malgrado i 4 gol segnati, con la Roma sono servite ben quattro conclusioni prima di riuscire a superare Mirante ed infine con la Spal si è assistito ad un Milan che ha circondato l’area avversaria, senza trovare lo spunto decisivo. Pioli dice che la squadra ambisce a contendere a Roma e Napoli una posizione superiore all’attuale 7° posto occupato; è proprio questa scarsa concretezza il primo punto su cui si deve lavorare…

Advertisement