Louis Vuitton smentisce interesse per il Milan ma il nome torna sempre

Louis Vuitton
© foto www.imagephotoagency.it

Louis Vuitton smentisce un interesse per il Milan eppure il nome del marchio francese torna ciclicamente di moda, ecco perché

Dopo il rilancio della notizia da parte de La Repubblica riguardo un forte interesse del gruppo Louis Vuitton nell’acquisto del Milan, è arrivata (nuovamente) la secca smentita della casa francese che ha commentato di non aver avuto alcun contatto con Elliott e di non essere in alcun modo interessata all’acquisto di un club calcistico al momento.

Eppure la famiglia Arnault motivi per investire sul Milan e sulla città di Milano ne avrebbe eccome e forse anche per questo il marchio Louis Vuitton torna ciclicamente sulle prime pagine dei giornali alla voce “Milan”. È altrettanto vero che Elliott, fondo di investimento insediatosi ormai da un paio di anni, sta lavorando sodo per consegnare al prossimo proprietario una società quanto meno sana dal punto di vista del bilancio e dei debiti con (magari) uno stadio che generi profitto.

Il Milan, prima o poi, passerà sicuramente di mano ma il momento (come fatto sapere da Louis Vuitton e in passato anche da Elliott stessa) non è propizio: occorre ancora lavorare per abbassare ulteriormente il monte stipendi e snellire i costi di una società ad oggi un po’ troppo esosa (e priva di uno stadio di proprietà) per attirare qualcuno disposto a spendere i circa 900 milioni sperati.