Connettiti con noi

News

Kessié: «Il rigorista è Ibrahimovic. Decide lui chi tira»

Pubblicato

su

Kessié ha parlato a Sky Sport della gara vinta, grazie anche ad un suo gol, questo pomeriggio al Dall’Ara contro il Bologna

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Franck Kessié ha parlato della gara vinta questo pomeriggio al Dall’Ara contro il Bologna: «Oggi era importante la partita per noi, era importante prendere i tre punti ed è quello che abbiamo fatto. Sappiamo che quando si gioca fuori casa è sempre dura, soprattutto a Bologna contro una squadra che pressa sempre. Oggi il gioco contava poco, ciò che importava era trovare i tre punti. Calo? La stagione è così, non possiamo giocare tutte le gare al 100%, abbiamo perso qualche partita ma l’importante era tornare a vincere. Il rigore è più importante agli attaccanti e per questo l’ho lasciato a lui, il secondo è stato lui a darlo a me. Il rigorista è Ibra, decide lui se vuole calciarlo o no».

TECNICA – «Io guardo il portiere fino all’ultimo, quando fa l’appoggio su un piede o sull’altro così so dove calciare».

SCUDETTO – «Tutte le squadre che sono dietro di noi fanno la corsa per lo Scudetto. Juventus, Inter, Roma e Atalanta sono in ballo, noi dobbiamo andare anche più forti. Noi pensiamo a noi stessi, giochiamo e pensiamo a vincere ogni partita perché altrimenti ci mettiamo una pressione negativa».

STAGIONE – «Quando ti chiama il Milan devi essere lì e lottare fino alla fine per lottare il più in alto possibile. Il mister va ringraziato perché sta facendo un lavoro molto importante, la squadra fa quello che dice lui e stiamo raggiungendo grandi risultati».