Connettiti con noi

Editoriali

Il turnover funziona ancora: è un Milan…portoghese

Pubblicato

su

Milan, Stefano Pioli ha applicato saggiamente ancora una volta il turnover. Risposte positive da Dalot, Leao e Tonali

Stefano Pioli ha applicato saggiamente ancora una volta il turnover. Theo Hernandez era apparso un po’ sottotono sia contro il Celtic che contro la Roma, tanto da costringere il mister a lanciare Diogo Dalot dal primo minuto. Scommessa vinta, anche perché il portoghese è stato autore di un gol e di un assist.

In questo Milan portoghese Rafael Leao ha fatto la sua parte. Oltre alla rete realizzata su assist dello stesso Dalot, ha fatto anche rifiatare un Ibrahimovic che è sembrato in parte affaticato dalla lunga sequenza di partite da titolare.

Il terzo giocatore che ha dato le risposte giuste a Pioli è stato Sandro Tonali. Nella veste di secondo regista al fianco di Bennacer il bresciano ha dimostrato di sapersi adattare bene anche in fase di interdizione o di inserimento. L’allenatore rossonero prende nota e inizia a valutare anche altre soluzioni in vista delle prossime sfide.

Intanto, ecco un dato curioso sui portoghesi al Milan: