Ielpo: «Il Milan si era incartato con Suso attaccante esterno»

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Ielpo ha fatto una lucida analisi sui problemi tattici del Milan negli ultimi anni. Ecco il suo parere su Suso

Mario Ielpo ha fatto una lucida analisi sui problemi tattici del Milan negli ultimi anni: «Ci si era incartati su Suso all’esterno. C’era stato anche un calo di forma evidente, poi è arrivato Ibra, la cui figura è talmente forte e tutto si basa su di lui. Si è cambiato modulo e grazie anche ad una differente condizione fisica, si è cambiato. Si poteva cambiare anche senza Ibra però» ha dichiarato l’ex portiere ai microfoni di TMW Radio.

Sulla possibile cessione dello spagnolo: «A Suso consiglierei di cambiare squadra, l’ambiente ora è difficile e riconquistarlo è come scalare una montagna. È stato fischiato spesso, anche contro la Spal a partita chiusa. Per questo farebbe bene andare via. Chi lo acquista però potrebbe non fare un cattivo affare. Piatek mi è piaciuto fino ad un certo punto, non mi sembra un bomber infallibile del primo periodo al Milan. Comunque i rossoneri devono averne almeno tre di punte. La sua è una situazione più delicata e non so se riusciranno a muoverla».