Connettiti con noi

News

Hauge via dal Milan: le ragioni sono economiche e…Leao

Pubblicato

su

Hauge via dal Milan: nel dettaglio, le ragioni che porteranno il norvegese lontano da Milano, una delle quali, il dirottamento di Leao.

Valigie, pronte. Destinazione (ancora per poco) ignota. La storia d’amore tra il norvegese Jens Petter Hauge, nata in un preliminare di Europa League di una caldissima serata di settembre del 2020, pare ormai giunta ai titoli di coda. La decisione del club di rinunciare alle prestazioni del trequartista norvegese, autore di una stagione illuminata ad intermittenza, con i bagliori di luce derivanti dalla rassegna europea a controbilanciare l’ombra delle tante panchine e qualche prestazione opaca in campionato, ha origini economiche e di sovraffollamento sulla corsia sinistra.

La ghiotta occasione di poter realizzare una lauta plusvalenza nel corso della sessione estiva di questo mercato, con il Milan intento ad incassare dieci milioni in più dei quattro investiti solamente un anno fa, potrebbe consentire ai dirigenti di via Aldo Rossi di poter reinvestire la cifra nelle altre zone della trequarti di Pioli, con Ilicic saldamente in pole.

Un’altra ragione che potrebbe risultare decisiva per far sì che, il classe 1999, sciolga definitivamente il proprio patto col diavolo, sono da ricercare nel dirottamento a sinistra di Rafael Leao, dopo lo sbarco a Milanello di Giroud, con quest’ultimo in qualità di dirimpettaio ufficiale (ma non solo) di Zlatan Ibrahimovic. La mancata convocazione del match di ieri sera, dunque, ha rafforzato ulteriormente l’interruzione del rapporto tra Hauge e il Diavolo.

Valigie pronte, destinazione (molto probabilmente) Francoforte, sola andata: il rebus riguardante il futuro di Hauge, potrebbe essere risolto in lingua teutonica.