Connettiti con noi

HANNO DETTO

Frey: «Io non critico ma sarei rimasto. Maignan? Difficile fargli goal»

Pubblicato

su

Frey ha parlato a Tuttosport in particolare di Donnarumma e Maignan, il primo in uscita, il secondo in entrata e grande atteso in Serie A

Frey ha parlato a Tuttosport in particolare di Donnarumma e Maignan, il primo in uscita, il secondo in entrata e grande atteso in Serie A. Le sue parole.

IN UN GRANDE CLUB- «Maignan è stato al Psg. Davanti aveva portieri che gli hanno vietato di poter crescere sul campo. Ma non sono stati anni persi. É cresciuto nel carattere. L’aneddoto con Ibra di qualche tempo fa ci fa capire di chi stiamo parlando».

UN PORTIERE ESPLOSIVO- «È un portiere molto esplosivo. Su certe parate ricorda un po’ me, molta intuizione, molta rapidità sulla linea di porta, tante parate spettacolari. Un portiere al quale sulla linea di porta non sarà facile fare goal».

AL POSTO DI GIGIO- «Io sarei rimasto, sarei diventato una bandiera per un club prestigioso come il Milan. Per continuare ad essere un capitano storico come lo sono stati Baresi e Maldini, tutti campioni…Io avrei accettato la proposta di Maldini, l’avrei fatto per dimostrare l’affetto per un club che mi ha cresciuto. Io non critico la scelta, vedremo se sarà quella giusta».