Belotti, ora Cairo si mangia le mani: Cutrone lo scavalca anche in Nazionale

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri è stato Cutrone il primo cambio in attacco effettuato da Di Biagio nel corso di Argentina-Italia, Patrick supera Belotti nelle gerarchie

La partita persa ieri dall’Italia contro l’Argentina ha tuttavia lanciato alcuni segnali positivi soprattutto per i tifosi rossoneri: Patrick Cutrone, all’esordio con la prima squadra azzurra, ha superato nelle gerarchie di Di Biagio l’attaccante del Torino Belotti che l’estate scorsa il Milan provò a strappare ai granata sbattendo però contro il muro da cento milioni eretto da Cairo. Oggi le cose sembrano essere cambiate radicalmente, il Milan il suo Belotti l’ha trovato in casa e contemporaneamente il “Gallo” originale ha visto la propria valutazione decurtarsi in maniera preoccupante tanto equipararsi a quella raggiunta dal numero 63 rossonero intorno ai 45 milioni di euro.

Una crescita esponenziale quella di Cutrone (15 gol a 20 anni) che resta al momento il primo baluardo offensivo del Milan con André Silva, in netta ripresa, alle proprie spalle. Per Belotti invece l’annata, complice due infortuni, non sarà ricordata come memorabile: solo 9 le reti siglate dal centravanti classe ’93 in 22 presenze. L’ammirazione di Mirabelli nei confronti del Gallo resta tuttavia alta, al momento tuttavia non sembrano ipotizzabili trattative per provare l’assalto nella prossima estate; anche perché…con un Cutrone così.