Baresi e Massaro: «Speriamo di chiudere il mercato con una ciliegina»

Baresi
© foto www.imagephotoagency.it

A poche ore da Faronikeli-Milan, Franco Baresi e Daniele Massaro hanno parlato della trasferta dei rossoneri in Kosovo di oggi

Intervenuto in conferenza stampa a poche ore dalla sfida contro il Feronikeli, Franco Baresi ha così parlato dell’arrivo della società rossonera in Kosovo: «Siamo felici di essere qui in Kosovo confrontandoci con una realtà locale. Non vedevamo l’ora di sbarcare in questa nazione, il mister questa sera farà giocare più ragazzi possibile perché vorrebbe valutare tutti». 

SULLE PROSPETTIVE – «La squadra ha una buona commistione di talento e giovani: ci vorrà il giusto tempo per essere competitivi in Italia e all’estero ma siamo sulla strada giusta».

LA SQUADRA – «E’ cambiato l’allenatore e ci sono tanti nuovi giocatori. Ovviamente aspettiamo l’inizio del campionato ma abbiamo fatto un buon precampionato con prestazioni importanti. Siamo fiduciosi». 

Insieme allo storico capitano rossonero anche Daniele Massaro: «Speriamo di essere tornare anche l’anno prossimo. Questa volta avremo poco tempo di fermarci ma crediamo che ci possano essere le possibilità di instaurare un bel rapporto con questo Paese che durerà per molto tempo». 

FUTURO – «La società sta lavorando per ritornare ad essere la squadra più titolata al mondo. La prospettiva è altissima e la volontà per riportare ai vertici del calcio italiano, europeo e mondiale il Milan è enorme e accomuna tutti». 

CALCIOMERCATO – «Noi non ci occupiamo in prima persona del calciomercato. Da tifoso del Milan spero sempre che i migliori giocatori vengano a giocare per noi. Negli ultimi anni ci siamo abituati a vivere le ultime fasi del calciomercato con trepidazione. Speriamo per la ciliegina».

IL MERCATO DELL’INTER – «Chi più spende non necessariamente sarà più vincente. Io credo che il Milan abbia fatto un ottimo calciomercato. Sono molto curioso di vedere cosa farà Giampaolo con tutti i giocatori a disposizione sperando che Maldini e Boban possano regalarci ancora qualcosina per fare ulteriori passi in avanti».