Abate, l’ex Milan ancora alla ricerca di una squadra ma declina le offerte

Abate Zapata
© foto www.imagephotoagency.it

Abate sta ancora cercando una destinazione che faccia al suo caso dopo l’addio al Milan. Nel mentre pare abbia rifiutato lo Sporting Lisbona

Abate è ormai senza squadra dal primo luglio 2019, momento in cui è scaduto il proprio contratto con il Milan. È stato un addio preannunciato da aprile-maggio, mesi in cui i dirigenti rossoneri avevano fatto pervenire al giocatore ed entourage la decisione di non avviare le trattative per il prolungamento del contratto. Da allora non si è mai capito quali fossero le reali intenzioni del terzino italiano sul proprio futuro, se avesse in mente un’avventura estera in paesi che lo ricoprirebbero d’oro o se nella sua testa ci fossero ancora le motivazioni di mettersi in gioco nei principali campionati europeo. Ad oggi siamo certi solo di una cosa: Abate ha solo declinato le offerte ricevute.

Lecce, Sporting Lisbona e Qatar: tutte offerte declinate

Di preciso cosa stia passando dentro la testa di Abate è difficile da interpretare e capire dal momento che i rifiuti fatti alle ultime tre offerte ricevute sono particolari: il No al Lecce è stato dettato dal cuore: non ha entusiasmato l’ex Milan l’idea di giocare per una squadra che seppur militi in Serie A, deve lottare per la salvezza. Ipotesi Sporting Lisbona scartata poiché ritenuta troppo bassa a livello economico la proposta pervenuta. Infine dal Qatar arriva un No secco all’Al-Gharafa che aveva offerto 2.2 milioni netti a stagioni volendo aspettare un’offerta più allettante dal punto di vista tecnico.