Abatantuono: «Ci serve un vero presidente al posto di questo fondo»

Abatantuono
© foto www.imagephotoagency.it

Diego Abatantuono è stato uno dei primi a criticare l’operato di Elliott e mantiene fino in fondo la propria coerenza

Diego Abatantuono è stato uno dei primi a criticare l’operato di Elliott e mantiene fino in fondo la propria coerenza. Il comico prima di tutti avevano capito le vere intenzioni del fondo americano, finalizzate a trarre profitto dal club rossonero più che a risollevare le sorti del Milan. Ecco le parole dell’attore in un’intervista per Il Corriere della Sera:

«Alla mancanza delle partite ho dedicato scarso interesse. Forse perché chi governa e gioca a calcio mi infastidisce. Il mondo del pallone ha la pretesa di porsi come eccezione comunque. Un’esagerazione costante: il denaro sempre al centro, il vizio di trovare scorciatoie, le liti su temi marginali. Noi milanisti siamo forse quelli che soffrono meno per la sospensione del campionato. Per risollevarci servirebbe un presidente che sostituisca questo Fondo. Un imprenditore illuminato, legato alla città, al senso del fare. Ma non mi illudo che accada».