30 giugno, scadenza dei contratti: la situazione dei calciatori

Bonaventura
© foto Jack Bonaventura, in scandeza a fine stagione - foto Image Sport

Oggi è il giorno in cui scadono i contratti e i prestiti in essere; situazione sotto controllo al Milan, non altrettanto alla Roma

Il 30 giugno è la data fatidica (in un periodo normale, ndr) in cui termina la stagione agonistica per lasciare il posto a quella successiva dal 1° luglio. Con l’emergenza Covid-19 tutto questo è cambiato ma rimane il nodo legato ai contratti ed ai prestiti in scadenza.

Vista la particolarità dell’annata, è stata concessa una proroga di due mesi per porre rimedio ma, se da un lato il Milan è riuscito a prorogare tutte le scadenze, non si può dire altrettanto per altri club di Serie A. Il caso più eclatante è quello della Roma che da un lato non ha trovato l’accordo con il Cagliari per il prestito di Olsen, che dunque tornerà a Trigoria mentre dall’altro non ha ancora risolto con il Manchester United, la questione legata a Chris Smalling; se non dovesse riuscirci, per i giallorossi potrebbe diventare un problema serio in vista della corsa alla prossima Europa League.