Vieri: «Milan? Deve vivere alla giornata, con la testa libera»

Christian Vieri
© foto www.imagephotoagency.it

Vieri ha parlato alla Gazzetta dello Sport anche lui al sondaggione, lo scudetto chiaramente il tema principale, tra Juve, Inter e Milan

Christian Vieri ha parlato alla Gazzetta dello Sport facendo le carte per lo scudetto e per la stagione in corso. Le sue parole.

SCUDETTO – «Credo che la rosa più forte sia ancora quella della Juve, però non si vincono scudetti all’infinito e loro sono già a nove di fila: arriva sempre un momento in cui una striscia si interrompe. L’Inter, che è altrettanto forte, invece non vince da tanto: potrebbe avere più voglia, più fame».

MILAN – «Troppo difficile rispondere ora, ma è facile dire cosa deve fare il Milan: una cosa sola, ovvero vivere alla giornata, partita dopo partita, con la testa libera. Poi dipenderà da tante cose, perché 38 partite sono tantissime».

CONTE E PIRLO – «Risalire la classifica? E da dove? Dopo sette partite di questo campionato così strano e con così tante variabili, guardare oggi la classifica è completamente inutile….».

OUTSIDER – «Dico Napoli, e forse outsider è anche poco: perché è abituato da diversi anni a puntare in alto, e anche questo conta quando c’è tanta concorrenza. E poi perché Gattuso ha a disposizione tanta qualità: è una squadra forte forte».

RONALDO IBRA LUKAKU – «Dico Ibrahimovic: con questo non voglio dire che segnerà più degli altri, ma per i gol che segna, gli assist che inventa e il carisma che ha e mette a disposizione dei compagni sarà quello che inciderà di più sul rendimento della sua squadra».