Veretout, Pedullà: «Offerta dai 13 ai 15 milioni più Biglia. La viola apprezza l’argentino»

Veretout
© foto www.imagephotoagency.it

Veretout, continua la trattativa tra il Milan e la Fiorentina per il trasferimento del centrocampista francese in rossonero

Veretout ed il Milan, protagonisti del mercato estivo 2019, una trattativa che rischia di protrarsi a lungo, dato il testa a testa tra le due società che intendono chiaramente far valere le proprie ragioni. Alfredo Pedullà sul suo sito ufficiale fa il punto sul futuro del giocatore che ora andrà comunque in ritiro con la squadra: “Paolo Maldini ha tranquillizzato il centrocampista francese, lo stesso Veretout andrà in ritiro a Moena confidando in una rapida soluzione. L’ultima offerta del Milan: da 13 a 15 milioni più il cartellino di Biglia. La Fiorentina è interessata all’argentino, ma vorrebbe parlare in un secondo momento, la situazione resta fluida. La sensazione è che se il club rossonero si avvicinasse ai 20 milioni, magari aggiungendo dei bonus, si potrebbe andare a una rapida soluzione”.

INTANTO ANDRÀ IN RITIRO- Veretout andrà in ritiro con i compagni a Moena. Il club toscano ha convinto il giocatore ad iniziare il pre stagione secondo la norma senza pensare al mercato. Il ragazzo, d’altra parte, ha ricevuto rassicurazioni su eventuali ipotesi di trasferimento: la Viola farà di tutto per accontentarlo, qualora Roma o Milan facessero l’offerta più idonea alle aspettative viola.

COMMISSO NON ARRETRA- Commisso ha voluto e vuole gestire la situazione in prima persona (così come fatto con Federico Chiesa) per evitare imbarazzanti casi a poche settimane dal cambio di proprietà. La memoria ci riporta a al Kalinic di due anni fa, proprio con il Milan come protagonista, caso servito da monito per evitare gli stessi errori. I rossoneri ora non potranno forzare la mano puntando sul giocatore, ma dovranno accontentare la Fiorentina che continua a chiedere 25 milioni di euro. Troppo per le intenzioni rossonere, Maldini potrebbe mollare la presa e puntare su altri obiettivi nel caso in cui non si arrivasse ad una soluzione come quella sopra citata da Pedullà.