Tanti dubbi nella mente di Rangnick: non è convinto di Gazidis ed Elliott

Rangnick
© foto Ralf Rangnick, per mesi accostato alla panchina del Milan

Rangnick nutre molti dubbi sia sulla famiglia Singer che su Gazidis. Sullo sfondo le esperienze negative di Leonardo e Boban

Rangnick è uno dei candidati ad entrare nel nuovo assetto dirigenziale (o come allenatore) del Milan. Lo sfogo di Boban alla Gazzetta dello Sport è stato una conseguenza delle voci insistenti in merito ai contatti tra i rossoneri e il tedesco. Eppure, proprio dopo l’addio di Boban, non è affatto certo che il manager del Lipsia possa accasarsi al Milan.

Rangnick nutre molti dubbi sia sulla famiglia Singer che su Gazidis. Le esperienze negative di Leonardo e Boban, sommate agli addii di Gattuso e Giampaolo (e potenzialmente Maldini e Massara) hanno insinuato molti punti di domanda nella mente del tedesco. Innanzitutto, non è ancora chiaro quale sia il budget di mercato per l’estate né quale sia il margine di operatività della dirigenza. The Indipendent  ha infatti parlato di un inserimento del Manchester United per assicurarsi l’esperienza del manager della Red Bull.