Connettiti con noi

News

Sampdoria Milan 1-2, le pagelle rossonere: Castillejo jolly dalla panchina

Pubblicato

su

Lo spagnolo entra ed al primo pallone toccato trova la rete del raddoppio che a conti fatti risulterà decisivo; le pagelle rossonere

Venti secondi; tanti ne bastano a Samu Castillejo per entrare al posto di Saelemaekers e firmare la rete dello 0-2 a Marassi al primo pallone toccato; ingresso determinante dell’ex Villarreal che permette al Milan di continuare la striscia vincente, grazie anche al miracolo di Donnarumma in avvio di gara. Le pagelle di Sampdoria-Milan:

Donnarumma 7 Spettacolare nel negare a Tonelli il gol con un balzo felino ed a momenti ferma anche il tiro di Ekdal.

Calabria 6,5 Nel giorno del suo compleanno, ottima prova in entrambe le fasi.

Gabbia 6 Quagliarella è un cliente scomodo ma lui lo tiene bene a bada; sul gol di Ekdal non è sufficientemente reattivo.

Romagnoli 6,5 Non va in confusione nonostante un ultimo quarto d’ora in apnea.

Theo Hernandez 7 Spinta costante sulla fascia fino a provocare il rigore.

Tonali 6 Tante, troppe imprecisioni nel primo tempo; decisamente meglio nella ripresa dove coglie anche un palo.

Kessié 6,5 Si carica di un cartellino giallo dopo pochi minuti, in compenso non trema davanti al dischetto e realizza il 13° rigore su 15 calciati in Serie A.

Saelemaekers 6 Sempre più variabile impazzita nello scacchiere di Pioli con questo suo ondivagare tra le linee anche se sbaglia un contropiede nella ripresa quando prova a tagliare la diagonale di corsa anziché scappare dritto dinanzi a sé; poteva essere il raddoppio (dal 76′ Castillejo 7 Al primo pallone toccato chiude la contesa).

Brahim Diaz 5 Innamorato del pallone, in almeno un’occasione lo tiene più del dovuto sciupando occasioni importanti, senza contare i tanti errori sul primo controllo e le troppe perdite di equilibrio che fanno quasi pensare ad un’errata scelta dei tacchetti (dal 46′ Hauge 6,5 Subito l’assist per Tonali poi anche per lui qualche errore di troppo nella gestione del pallone ma alla fine dà il via all’azione del raddoppio).

Calhanoglu 6 Ritorna largo a sinistra come all’inizio della sua avventura in rossonero; ne esce una prova ordinata ma senza squilli (dal 90′ Krunic sv).

Rebic 6 Il ruolo di prima punta non gli si addice alla perfezione, gli manca il killer instinct; molto meglio quando c’è da fare il rifinitore, vedi assist per Castillejo.

All. Pioli 6,5 Arriva un altro successo da squadra matura ma i gol subiti su palla inattiva iniziano a diventare un serio problema su cui lavorare e lavorare molto.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero 6,5; Bereszynski sv (dal 20′ Colley 6); Ferrari 6,5, Tonelli 7, Augello 5,5 (dall’82’ Leris sv); Jankto 5 (dal 46′ Damsgaard 6,5), Thorsby 6,5, Adrien Silva 5 (dal 46′ Ekdal 6,5), Candreva 6; Gabbiadini 5 (dal 57′ La Gumina 5), Quagliarella 5,5. All. Ranieri 6.