Robinson salvato dal Milan: «Ho un problema al cuore, devo operarmi»

Robinson
© foto Antonee Robinson, terzino sinistro del Wigan

Antonee Robinson è il terzo giocatore negli ultimi anni ad essere stato potenzialmente “salvato” dal Milan. Ecco le sue parole

Antonee Robinson, terzino del Wigan vicinissimo al passaggio al Milan a gennaio, ha parlato dei motivi che l’hanno visto lontano dai campi di gioco da inizio 2020: «Volevo aggiornare i tifosi sulla mia situazione, viste le tante persone che mi hanno chiesto se sto bene e perché non scendo in campo da gennaio. Durante le mie visite mediche per un potenziale trasferimento al Milan all’ultimo giorno di mercato, è stata riscontrata un’irregolarità nel mio battito cardiaco. Ulteriori test erano necessari per permettere al trasferimento di essere finalizzato e ratificato, ma non c’era abbastanza tempo per farlo all’ultimo giorno di mercato. Dopo un consulto con lo staff medico del club e specialisti indipendenti, è stato stabilito che necessito di una procedura medica in questo mese per risolvere l’irregolarità del ritmo cardiaco, una procedura chiamata ablazione».

Ancora una volta, come già avvenuto con Cassano e Biabiany, i medici specialistici della Madonnina e del Milan hanno scovato problematiche cardiache pregresse e non ancora evidenziate ad un atleta professionista.