Rifinanziamento, il viaggio di Fassone a Londra ha quasi risolto tutto

© foto www.imagephotoagency.it

Marco Fassone sarebbe vicino ad un accordo per il rifinanziamento del debito contratto con Elliott. La società rossonera continua a lavorare

Passi in avanti per quanto riguarda il rifinanziamento del debito rossonero. Il viaggio nei giorni scorsi di Marco Fassone a Londra ha portato grandi progressi alla causa milanista. L’amministratore delegato avrebbe posto le basi per un accordo di rifinanziamento nelle prossime settimane. L’ufficialità e le firme che farebbero tirare un sospiro di sollievo a tutti tifosi dovrebbero arrivare entro il 30 giugno, in netto anticipo rispetto alla scadenze di ottobre con il fondo americano.

PROGRESSI – È innegabile come la società nelle ultime settimane stia lavorando senza tregua per risolvere tutti i problemi. Da una parte Fassone, impegnato in tutte le questioni finanaziarie e di bilancio, dal rifinanziamento al dialogo con la Uefa; dall’altra Massimiliano Mirabelli, che in attesa di chiarezza sulla disponibilità economica per il mercato estivo sta gettando le basi per importanti operazioni di mercato.

Rimane l’incognita Yonghong Li, che ad oggi ha comunque onorato tutti gli impegni presi (mercato compreso), che punta a portare nuovi soci dalla Cina anche grazie alla nuova politica sull’esportazione di capitali intrapresa da Xi Jinping.