Pioli: stesso modulo, ma tantissime variabili da adottare in attacco

© foto foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Stefano Pioli-Ante Rebic

La società rossonera sta cercando di fornire una rosa di qualità a Stefano Pioli per poter raggiungere l’obiettivo Champions League

La società rossonera sta cercando di fornire una rosa di qualità a Stefano Pioli per poter raggiungere l’obiettivo Champions League. In attacco ora il Milan può disporre di diverse variabili e il mercato non è ancora finito. L’allenatore rossonero confermerà il 4-2-3-1 che ha ben figurato nel finale di stagione. Ante Rebic dovrebbe agire sul fianco sinistro, con Hakan Calhanoglu trequartista centrale e il nuovo arrivato Brahim Diaz sulla destra. Proprio su quest’ultima corsia ci sono anche le opzioni Castillejo e Saelemaekers (il belga probabilmente potrebbe agire anche da terzino destro).

Non è da escludere un impiego di Tonali da trequartista centrale, opzione più che probabile in alcune circostanze nel corso della stagione. In avanti Zlatan Ibrahimovic sarà titolare incontrastato: si fa sempre più viva l’idea di confermare Colombo in prima squadra come accadde con Patrick Cutrone nell’estate del 2017.