Murelli: il “sosia” allenatore in seconda che sostituirà Pioli

© foto screenshot

Giacomo Murelli, secondo allenatore “sosia” di Pioli, sostituirà il tecnico parmigiano in attesa della sua guarigione dal Covid-19

Stefano Pioli ha il Covid-19 ed è stato posto in isolamento, la positività riscontrata oggi al tecnico rossonero ha spinto la dirigenza ad annullare precauzionalmente l’allenamento odierno (il terzo della settimana) in attesa di un nuovo giro di tamponi.

La carriera da vice

Da domani a guidare la squadra sarà Giacomo Murelli, allenatore in seconda del tecnico rossonero, salito alla ribalta nei mesi scorsi per l’incredibile somiglianza con lo stesso Stefano Pioli. Vincitore di una Supercoppa dilettanti al proprio secondo anno da allenatore, Murelli inizia la propria carriera di vice con Alberto Malesani al Modena mentre due stagioni dopo passa nello staff di Stefano Pioli senza mai separarsi. Insieme i due hanno lavorato a Parma, Grosseto, Piacenza, Sassuolo, Chievo, Palermo, Bologna, Lazio, Inter, Fiorentina e Milan. Per lui contro il Napoli, qualora Pioli non ricevesse il via libera, potrebbe essere l’esordio da allenatore in Serie A.

Da giocatore era “L’anti-Maradona”

Soprannominato “L’anti-Maradona” quando vestiva i panni del calciatore, Murelli, tutte le volte che con il suo Avellino si scontrava con il Napoli è sempre stato l’uomo designato a marcatore El Pide de Oro. Un compito che svolgeva anche piuttosto bene, considerato che su 4 incontri, Maradona marcò la rete solo nell’ultima partita (4-0 per i partenopei). Vinicio, tecnico dell’Avellino ai tempi di Murelli, aveva così commentato: «Si vive solo due volte, ma a questo ragazzo è riuscito di sopravvivere anche al terzo duello con Maradona».