Alto gradimento per Kessie in Spagna: può arrivare un’offerta

Kessié
© foto www.imagephotoagency.it

Attenzione a Frank Kessie, il giocatore è molto quotato in Spagna, dalla quale potrebbe arrivare un’offerta irrinunciabile

54 partite e 5 goal nella passata stagione, l’unica trascorsa in rossonero fino ad ora per Frank Kessie, arrivato in prestito dall’Atalanta. Si fa prima a contare le assenze dell’esterno di Gattuso, fisicamente “una macchina” capace di farsi trovare sempre pronta, soprattutto in caso di emergenza. Tanto fisico dunque che non è passato in osservato in Spagna, terra nella quale il calciatore ivoriano sembra essere molto apprezzato e quindi probabile obbiettivo che il Milan dovrà valutare attentamente. Leonardo deve fare i conti sempre con il fair play finanziario, Kessie fino ad ora non è mai stato oggetto di mercato ma nel caso dovesse arrivare un’offerta, sicuramente non sarebbe scartata a priori, soprattutto per una questione relativa agli ingaggi. Kessie come detto è arrivato in prestito dall’Atalanta, con un biennale ad obbligo di riscatto che insieme ai bonus potrebbe raggiungere i 24 milioni di euro. Il valore attuale del suo cartellino si aggira intorno ai 30 milioni di euro. Dal 2019, nel caso il giocatore rimanesse al Milan, partirebbe un contratto con scadenza al 2022. L’ingaggio si aggira, ad oggi intorno ai 3 milioni di euro.

ATLETICO MADRID – Andrea Berta, direttore sportivo del club in questione, avrebbe effettuato i primi sondaggi esplorativi per capire le intenzioni di società e giocatore. Come sopra riportato, difficilmente il Milan si priverà di un giocatore così importante all’interno della rosa rossonera, soluzione tra l’altro che molto probabilmente vedrebbe la ferma opposizione da parte di Gattuso, il quale ha sempre considerato Kessie, un pilastro inamovibile del centrocampo. Simeone c’è e ci prova, resta da capire se di fronte e a sè troverà un muro oppure un dialogo.

Articolo precedente
Kjaer, il procuratore chiarisce la situazione: intanto spunta una diretta concorrente
Prossimo articolo
LeonardoMilan, effetto Leonardo: senti chi vorrebbe tornare