Kakà a Milano: «Con loro mi avvicino di più al Milan»

© foto www.imagephotoagency.it

Ricardo Kakà è sbarcato questo pomeriggio a Milano, l’ex giocatore del Milan seguirà da vicino le vicende rossonere

In casa rossonera è arrivato un altro momento tanto atteso, Ricardo Kakà è sbarcato a Milano, dove per i prossimi mesi seguirà da vicino le vicende del Milan. Un ritorno importante che avvicina ancora di più il club rossonero ai tifosi, proseguendo sulla strada del motto “Il Milan ai milanisti” che per anni ha accompagnato la vita del club rossonero.

LA STORIA – La storia di Kakà in rossonera inizia nell’estate del 2003, quando fu proprio Leonardo che decise di portarlo in rossonero. Stavolta in rossonero ci ritorna, ma in veste diverse, l’ex giocatore seguirà da vicino la squadra rossonera per diventare dirigente, seguendo le orme di Leonardo che lo ha rivoluto con se anche in questo ruolo da dirigente.

L’ARRIVO – Nel 2003 arrivò a Milano da perfetto sconosciuto, in pochi all’epoca sapevano chi era. Oggi Ricardo Kakà è tornato a Milano, la città che è stata casa sua per tanti anni. Un arrivo diverso rispetto a quello del 2003, oggi un campione è tornato a casa. Ecco le sue dichiarazioni all’arrivo a Milano:«Parlo spesso con Leonardo, siamo amici, ma sul ruolo che avrò al Milan ancora non abbiamo discusso. Adesso la mia priorità sono i miei figli che vivono in Brasile. Io devo stare insieme a loro, ma con Leonardo e Maldini mi avvicino ancora di più al Milan. Voglio capire quello che mi piace fare nel mondo del calcio. Io sono contentissimo, tutte le volte che posso venire qui a Milano. Ho visto la partita con il Napoli, è stata bellissima. Speriamo che sia una stagione buona per il club. Sarà bellissimo tornare a San Siro per Milan-Roma e mi aspetto una vittoria dei rossoneri. Sono contentissimo che Gattuso sia l’allenatore del Milan. Ha sempre tanta grinta e tanta voglia, oltre a una grande mentalità. Adesso speriamo che i risultati siano dalla sua»

Articolo precedente
ricardo rodriguezRodriguez, valutata posizione del Milan: il Psg ha preso una decisione definitiva
Prossimo articolo
Mino RaiolaRaiola piomba a Casa Milan, ora serve un Leonardo formato Mirabelli