E se Rangnick rifiutasse? Elliott e Gazidis rischiano la beffa

Scaroni Gazidis
© foto @YouTube

Se Rangnick dovesse rifiutare la proposta milanista, a fare la figuraccia sarebbero la proprietà e l’amministratore delegato Gazidis

Zvonimir Boban sembra ormai destinato a salutare il Milan nel breve periodo. Potrebbe anche seguirlo Paolo Maldini e forse anche Frederic Massara. Nell’ipotesi più rivoluzionaria, i rossoneri potrebbero rimanere senza parte della dirigenza nel giro di poche settimane. Uno scenario non considerato negativamente dalla famiglia Singer e da Gazidis che puntano a fare grandi cambiamenti.

Sono state avviate già trattative con Rangnick, attuale dirigente del Lipsia. Tuttavia non si è ancora giunti ad un accordo né alle firme. Il tedesco non ha ancora preso l’ultima decisione e vorrebbe avere più dettagli sia sul proprio potere decisionale sia sul budget a disposizione. Nella remota possibilità in cui Rangnick dovesse rifiutare la proposta milanista (magari riflettendo sulla fine fatta dai vari Leonardo, Gattuso, Boban e forse anche Maldini, Massara e Pioli), a fare la figuraccia sarebbero la proprietà e l’amministratore delegato Ivan Gazidis.