Ex rossoneri, De Sciglio: «Alla Juve c’è un ambiente più compatto»

allegri de sciglio milan
© foto www.imagephotoagency.it

Mattia De Sciglio è tornato a parlare del proprio passato rossonero. Il terzino ha anche elogiato il nuovo ambiente di lavoro

Il suo trasferimento dal Milan alla Juventus in estate aveva suscitato un po’ di polemiche. Mattia De Sciglio è stato pagato 12 milioni dalla dirigenza bianconera che ha voluto accontentare un desiderio di Massimiliano Allegri per la fascia destra. I tifosi milanisiti hanno visto il passagio a Torino come una sorta di tradimento dei colori rossoneri, alla stregua di quanto fatto, a colori invertiti, da Leonardo Bonucci.

FLOP – L’inizio di stagione di De Sciglio, tra infortuni e prestazioni negative, non è stato tra i milgiori. Nell’ultimo Milan-Juventus San Siro ha fischiato il terzino della Juventus. Intervistato da Sky Sport il giocatore sembra essersi già innamorato, dopo poco tempo, della nuova squadra: «La Juventus la conoscevo da avversario ma non pensavo dall’interno di vedere un ambiente così compatto, con questa voglia di vincere che ti trasmette e con quell’autostima e quella fiducia che si respira fin dal primo giorno che si entra qui a Vinovo».

Poi una battuta sul Milan: «Il Milan ha cambiato tanto e quando si cambia così tanto serve sempre tempo. Anche io l’ho vissuto quando ho esordito, quando hanno lasciato i vari Maldini, Gattuso, Ibrahimovic, e so che serve tempo».