Commisso se l’è legata al dito: «Non farò come il Milan di Yonghong Li»

Commisso
© foto www.imagephotoagency.it

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, sembra non aver superato la mancata acquisizione del Milan all’epoca di Yonghong Li

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Rocco Commisso ha fatto il punto sul suo primo anno da patron della Fiorentina ricordando però della mancata acquisizione del Milan ai tempi di Yonghong Li. Ecco le sue parole:

«In dieci mesi ho investito 170 milioni per acquisire il club, oltre 90 milioni per le due campagne acquisti, 70 milioni per il centro sportivo e in più si è alzato notevolmente il monte stipendi. Il nostro punto di forza è Mediacom. Solidissima anche in un momento di forte crisi come questa. Chiuderemo anche questo trimestre in attivo, novantatré trimestri in crescita consecutivi. Credo che nessuna grande azienda italiana possa vantare un simile risultato. Di sicuro non farò come il Milan di Mister Li che nello spazio di poco tempo ha fatto crescere le perdite e alla fine ha perso la società».