Caos protocolli, Adriano Galliani: «Applicare norme Uefa o crolla tutto»

galliani
© foto Adriano Galliani, ex amministratore delegato del Milan

Dopo il pasticcio di Juve-Napoli, è intervenuto anche l’ex ad del Milan che ritiene il protocollo UEFA la via da seguire anche in Serie A

La mancata disputa di Juventus-Napoli ha scoperchiato un ‘vaso di Pandora’ che rischia di trascinarsi nelle aule di Giustizia sia sportiva ma soprattutto ordinaria; in attesa che il Giudice Sportivo decida sull’esito della sfida, quello che è realmente al centro della disputa è il protocollo, ormai evidentemente superato da altre norme ed enti statali e regionali.

Sulla questione è intervenuto anche Adriano Galliani, ex ad del Milan ed ora al Monza che vede nel protocollo UEFA la via maestra da seguire: «Senza polemiche e senza dare giudizi, se vogliamo il bene del calcio dobbiamo applicare le normative della Uefa: se hai 13 giocatori, devi giocare. Bisogna avere lungimiranza e mettere da parte gli egoismi, se no crolla tutto. Se ogni volta che ci sono uno o due calciatori positivi non si gioca, è chiaro che il campionato è a rischio. Esemplare è stato il comportamento del Milan: ha perso Ibrahimovic e gioca con un ragazzo di 19 anni, Colombo», le parole riportate dall’ANSA