Connettiti con noi

HANNO DETTO

Calabria: «Rapporto con i social, le critiche e la bottiglia della prima vittoria»

Pubblicato

su

Calabria ha parlato a Sportweek, il settimanale di Gazzetta dello sport questa settimana gli offre spazio per raccontarsi e parlare del Milan

Calabria ha parlato a Sportweek, il settimanale di Gazzetta dello sport questa settimana gli offre spazio per raccontarsi e parlare del Milan.

RAPPORTO CON I SOCIAL- «Mi piacciono e ci passo del tempo. Quando sono lontano da casa mi permettono di vedere cosa fanno i miei amici e parlare con loro. In più ci danno la possibilità di trasmettere messaggi positivi a chi ci segue. Abbiamo un seguito incredibile ed è giusto sfruttarlo così».

SUI COMMENTI AI POST- «Sono troppi! Non riesco a leggerli tutti».

REAZIONE ALLE CRITICHE- «Con positività. Ormai sono entrato nella mentalità che sono qui perché me lo merito, perché altrimenti ci sarebbero quelli che mi criticano».

IL COMPLIMENTO PIÙ BELLO- «Non mi interessa ricevere complimenti per quello che faccio in campo, il calcio è solo un gioco.
Do più importanza al lato umano. Però è ovvio che i complimenti di uno come Maldini o di altri rappresentanti del club mi hanno fatto piacere».

IL CONSIGLIO MIGLIORE- «Di pensare un po’ più “egoisticamente”, di credere nei miei mezzi e sfruttarli. All’inizio ero fin troppo umile. Nel calcio devi essere aggressivo e forte mentalmente. Prima la capisci, prima ottieni risultati».
.
UN SOGNO- «Giocare per il Milan era il mio sogno, ora l’obiettivo è vincere con questa maglia. Per il resto voglio vivere la mia vita al meglio, dare tutto quel che posso, godermi ogni minuto di questo viaggio per non avere rimpianti da vecchio».

LA BOTTIGLIA DELLA FESTA- «Ne ho tante in cantina tra cui scegliere, ma credo che andrei su un Borgogna».