Agente Strinic: «Ivan è al settimo cielo, il Milan è un orgoglio»

Strinic
© foto www.imagephotoagency.it

La stagione sta cominciando anche per i reduci dalla Nazionale. Tra questi il Milan abbraccerà presto Ivan Strinic, finalista ai Mondiali con la Croazia. Il terzino ex Napoli è felice e carico per la nuova esperienza

I Mondiali sono da sempre stati un’importantissima vetrina per i giocatori, che hanno l’occasione di mettersi in mostra davanti a milioni di spettatori. Chi ha piacevolmente sorpreso i tifosi durante questa competizione è stato Ivan Strinic, finalista con la Croazia. Tonci Martic, agente del giocatore, è intervenuto a MilanNews.it per parlare del terzino rossonero arrivato a parametro zero dopo l’esperienza alla Samp e quella più recente del Mondiale in Russia.

«Arriva dalla finale di coppa del Mondo con la Croazia ed è un momento felice per lui, ora si aggregherà al Milan ed è al settimo cielo. Quando un giocatore veste la maglia rossonera deve essere un orgoglio. Il Milan è uno dei club più importanti al mondo e Ivan è contento di poter iniziare questa sfida, è molto orgoglioso»

SU ELLIOTT – «L’augurio è che il Milan possa tornare grande, riprendere il posto che gli appartiene, ovvero al to

SULLA TRATTATIVA MILAN-STRINIC – «Nulla di speciale, lui era in scadenza con la Samp ed è stato preso a zero dal Milan, spero che ora si guadagni il posto sul campo»

SUI MOTIVI DELLA PARTENZA DA NAPOLI – «Strinic è un giocatore che è partito da Napoli perché non era titolare e questa era l’unica ragione, perché gli azzurri gli avevano offerto un buon contratto, ma lui non era contento perché non giocava con continuità. Poi dopo il passaggio alla Samp ha cercato un’altra grande squadra ed è arrivata la possibilità del Milan, ora spera di trovare lo spazio per giocare e si augura di diventare subito importante per i rossoneri. Non è un giocatore che si accontenta della panchina e di giocare due gare l’anno, questo è sicuro»

SUL MONDIALE – « Non ha giocato l’ultima parte del campionato e quindi non era al 100% delle possibilità, ma poi con impegno e volontà è arrivato in finale insieme ai compagni. Può fare davvero cose buone e importanti per il Milan».

Articolo precedente
Bonucci CaldaraAccordo raggiunto per Caldara al Milan: scambio alla pari con Bonucci
Prossimo articolo
BonucciMilan, ecco perché Bonucci vuole partire