Serie A, Milan scagionato: in alto solo la Lazio appare in forma

Milinkovic-Savic
© foto www.imagephotoagency.it

Non solo il Milan in calo, in questo momento in alto faticano tutte, anche Juventus e Napoli hanno dovuto lottare per strappare 3 punti a Benevento e Chievo

Nonostante i 3 punti, Juventus e Napoli non brillano di luce propria bensì arrancano nella speranza che qualcosa di positivo nell’arco dei 90 minuti prima o poi succeda. La Juventus soffre non poco a Benevento, le servono addirittura 2 rigori per vincere contro l’ultima in classifica, capace addirittura di segnare 2 goal alla difesa meno battuta del campionato. Se poi volessimo andare a verificare l’effettivo fallo da rigore su Higuain noteremmo che il contatto c’è ma la caduta appare leggermente accentuata. Non va meglio al Napoli che in casa propria decide di regalare tre quarti di gara al Chievo ed un pomeriggio di sofferenza ai propri tifosi. La rete della squadra di Maran è un “capolavoro” di Koulibaly che a testa bassa butta un pallone a caso in mezzo al campo, non curante del fatto che Giaccherini sia proprio lì ad attendere l’errore di giornata. Poi Milik e Diawara rimettono a posto le cose come solo i grandi sanno fare. Stesso discorso per la Roma che nel pomeriggio di sabato crolla in casa contro una Fiorentina in versione europea, la squadra di Pioli è ora settima in classifica a 2 punti dal Milan. C’è poi l’Inter a regalare un pomeriggio di passione ai propri tifosi, Icardi è sparito di nuovo, dopo i 6 goal realizzati contro Sampdoria e Verona, l’attaccante si è mangiato due goal clamorosi contro il Milan mentre con il Toro si è visto pochissimo.

La Lazio è la squadra che attualmente offre le garanzie maggiori, facile che la squadra di Inzaghi domenica vada a vincere il Derby casalingo, la Roma arriverà da una probabile eliminazione dalla Champions mentre i biancocelesti se saranno bravi ed ordinati porteranno a casa una qualificazione alle semifinali di Europa League, fino ad ora insperata. La Lazio è dunque la squadra più in forma del momento ed è anche quella da raggiungere per centrare l’obbiettivo Champions. Il Milan è scagionato anche se questo non giustifica le due brutte prestazioni contro Inter e Sassuolo.