Connettiti con noi

News

Sconcerti: «E’ l’unico in grado di risolvere la partita per il Milan»

Pubblicato

su

Mario Sconcerti

Per Mario Sconcerti, battere la Juventus significa giocare una grande partita, l’unico che potrebbe risolvere le sorti del match sarebbe…

Mario Sconcerti, noto giornalista, ha rilasciato una breve intervista ai microfoni del Corriere della Sera. Ecco le sue parole in merito alla sfida tra Juventus e Milan di questa sera, valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia.

«Il Milan è una buona squadra in confusione. Senza Ibrahimovic perde molto, ma con Ibrahimovic va oltre i confini legittimi che esistono tra squadra e dirigenza. Se Ibrahimovic vuole conoscere il progetto del Milan, ammesso che non lo sappia, può parlarne direttamente con Gazidis, testa a testa, nell’ufficio dell’amministratore delegato. Non nello spogliatoio, davanti a tutta la squadra, nel giorno in cui Gazidis comunicava la soluzione del problema stipendi, e per di più parlando di un problema (il progetto) che è soprattutto suo. Non è corretto. Ricevere uno stipendio implica rispetto delle forme, qualunque siano le rimostranze da fare. Boban per la forma se n’è andato. L’uscita di Ibra entra invece a far parte dei problemi del Milan senza risolverne uno. Detto questo, la partita sarà interessante, a Milano Pioli mise in imbarazzo la Juve proprio sulla qualità. Il Milan ne ha molta, anche se oggi non avrà un solo attaccante di ruolo. Ha però Calhanoglu, l’unico che possa risolvere da solo la qualificazione. E anche il solo del Milan che potrebbe fare il titolare nella Juve a parte Donnarumma».

Advertisement