Connettiti con noi

HANNO DETTO

Scamacca: «Vorrei assomigliare ad Ibra per due cose. Che ricordi in Olanda»

Pubblicato

su

Scamacca confessa: «Le aspettative se le sono create gli altri. Le mie sono più alte rispetto a quelle di fare dieci gol col Genoa»

Gianluca Scamacca ha concesso un’intervista a Sportweek in cui parla del suo presente al Genoa, del suo idolo Zlatan Ibrahimovic e delle aspettative sul suo conto. Le sue parole.

DI IBRA VORREI- «In Olanda colpivo il pallone di tacco e dicevano: “Vuoi fare Ibra?”. Ma io certi colpi – il tacco, la suola – li ho sempre avuti, li impari sulla strada. Sono andato a guardare i video di Ibra e alla fine mi sono detto: “Aho’, m’assomiglia”. Scherzo». Facciamo un gioco. Di Ibra vorrei…? «Il conto in banca. Seriamente: la spavalderia»

SU DI LUI – «Per me è un’icona. Vederlo fare certe cose alla sua età, forse con più determinazione di prima, il suo caricarsi la squadra sulle spalle mi affascina e stimola tantissimo. Penso: se lo fa lui, perché non posso farlo io?».

DEGLI ALTRI CAMPIONI- «Di Lukaku la velocità, di Haaland la mentalità, diCR7 la costanza, di Suarez la rabbia».

 

Advertisement