Rinnovo Donnarumma, la chiave è nei bonus: ecco perché il Milan potrebbe spuntarla

Donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Rinnovo Donnarumma, obiettivo non secondario per il progetto del Milan: Gazidis ha in mente di prolungare di 1/2 anni il contratto di Gigio

Secondo quanto riportato da il Corriere della Sera, Ivan Gazidis starebbe studiando una strategia per tutelare il Milan da una possibile cessione a basso costo, se non addirittura a zero, di Gianluigi Donnarumma. L’estremo difensore rossonero vedrà il proprio contratto scadere nel giugno 2021 e difficilmente il Milan potrà puntare ad un prolungamento di altri 4-5 anni, pertanto Ivan Gazidis starebbe valutando l’idea di proporre a Gigio e al suo procuratore Mino Raiola, un’offerta di rinnovo di altri 1-2 anni.

Una scelta che permetterebbe così al Milan non solo di evitare il rischio di un parametro zero nel 2021, ma anche di recuperare sul mercato parte della valutazione dell’estremo difensore che, con una scadenza rinviata al 2023, potrebbe tornare intorno ai 50-60 milioni di euro.

La differenza la fanno i bonus

Il tetto salariale del Milan, secondo le direttive del business plan Elliott, sarà sui 3 milioni di euro. La metà rispetto ai 6 percepiti attualmente da Donnarumma in rossonero, pertanto il piano di Gazidis sarebbe quello di sottoporre a Gigio e a Raiola un contratto che ricalchi lo stipendio attuale, quindi attorno ai 6 milioni, integrandolo con bonus legati a vari obiettivi, fra i quali la qualificazione Champions.